Zuppa di piselli

il

Oggi vi propongo la zuppa di piselli e un articolo che scrissi qualche anno fa per una rivista che trattava argomenti sullo stile di vita dei Paesi Nordici.

 

Buona lettura!

 

La raccolta dei piselli e tanto altro…

I piselli sono costituiti da dei baccelli che racchiudono i semi e la lunghezza dello stelo della pianta può variare da una decina di centimetri sino a tre metri.
La raccolta avviene tra maggio e giugno e deve essere effettuata quando i semi sono abbastanza grandi ma non troppo vicini gli uni agli altri. Può essere fatta gradualmente, perchè non tutti matureranno nello stesso periodo.
Ricordate di fare attenzione a staccare delicatamente il baccello dalla pianta per evitare di danneggiarla.

Da un punto di vista di qualità nutrizionali è preferibile consumare piselli freschi, ma potete assaporarli per tutto il resto dell’anno, perchè disponibili anche surgelati, in scatola o secchi.

In cucina possono essere utilizzati per svariate ricette. Dalle pietanze a base di pasta o riso, per la preparazione di salse, torte rustiche e sformati, o semplicemente serviti come contorno e per arricchire le vostre insalate.
Non tutti sanno che possono essere utilizzati anche i bacelli per la preparazione di brodi vegetali, che daranno più sapore ai vostri piatti.

Nei Paesi Nordici i piselli vengono utilizzati per la preparazione della zuppa, semplice ed economica.

In Svezia e in Finlandia viene consumata il giovedì, perchè legata alla tradizione in epoca pre Riforma del digiuno che veniva praticato il venerdì. Solitamente è accompagnata da mostarda e da pancake di marmellata di fragola o mirtillo per dessert e in Svezia da del liquore caldo, il punsch.
In Finlandia la zuppa è a base di piselli verdi, mentre in Svezia vengono utilizzati quelli gialli.
In Danimarca, la “gule ærter” è servita con pane di segale sul lato. Inoltre, il piatto viene a volte servito con “medisterpølse”, patate lesse e barbabietole in salamoia.

I danesi sono ghiotti di questo legume e lo si capisce anche dal fatto che puoi vederli mangiare crudi mentre passeggiano per strada.

I piselli sono tra i legumi più apprezzati dai bambini per il loro sapore dolce ed è forse per questo motivo che Hans Christian Andersen li scelse per scrivere due fiabe “Cinque in un bacello” e la più nota “La principessa sul pisello”.

29386119_755410634649653_7236349727003603125_n (FILEminimizer)

Zuppa di piselli

Ingredienti

400 gr di piselli gialli o verdi secchi
1 cipolla
2 carote
2 gambi di sedano
2 patate
maggiorana qb
timo qb
1 foglia di alloro
olio extravergine d’oliva qb
sale qb
pepe nero qb

Preparazione

Versate un filo d’olio extravergine d’oliva e la cipolla tritata finemente in una pentola e fate soffriggere leggermente.
Unite i piselli, che avrete precedentemente sciacquato con acqua fredda, le patate tagliate a dadini, le erbe aromatiche e circa 1 litro d’acqua.
Cuocete il tutto per 20 minuti e alla fine frullate qualche cucchiaio di zuppa per renderla cremosa.
Servite calda con un filo di olio extra vergine d’oliva.

Annunci

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. cuoreruotante ha detto:

    Complimenti per l’articolo e, sempre, per la ricetta 😊 Buona domenica!

    Piace a 1 persona

    1. Francesca ha detto:

      Grazie e buona domenica anche a te!

      Piace a 1 persona

  2. italiafinlandia ha detto:

    Anche in Finlandia si mangiano i pisellini crudi, quando sono piccoli e dolci, come fossero caramelle! Buona domenica, Francesca.

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...